Superbonus 110 % – Sì, si può fare il cappotto esterno ad un singolo appartamento, ma meglio di no

Superbonus 110 % – Sì, si può fare il cappotto esterno ad un singolo appartamento, ma meglio di no

La risposta all’istanza n. 408 del 24/09/2020 consente di fare degli interventi trainati in autonomia in un condominio se si è avuta l’autorizzazione da parte del condominio stesso e del comune.

In pratica se un condomino riesce ad avere l’autorizzazione dal condominio nell’eseguire un lavoro trainante, allora può accedere a tutti gli altri lavori trainati con i relativi benefici. Gli unici due interventi che possono essere usati come trainanti sono il cappotto termico esterno e la sostituzione della riscaldamento centralizzato (nei condomini). Il cappotto termico interno non rientra nei lavori trainanti, ma solo nei trainati.

Quindi a livello puramente teorico se si riuscisse a realizzare il cappotto esterno sulla propria parte di appartamento potrei accedere a tutte le altre detrazioni trainate.

Il problema di operare in questo modo è che ottenere l’autorizzazione da parte degli enti pubblici potrebbe diventare molto complicato.

Infatti l’unico lavoro che può fare un condomino con l’autorizzazione dell’assemblea è fare il cappotto all’esterno del appartamento. La logica che porta alla creazione di un cappotto è quella di isolare “l’intero” immobile. La presenza di differenze di materiali e spessori creano i pressuposti per infiltrazioni di acqua piovana e danni all’immobile causati dal cappotto stesso.

Per questo molto difficilmente un amministrazione comunale avvalorerà questi “cappotti termici esterni parziali” e sconsigliamo di farli per tutti i problemi che potrebbero sorgere.

 

Scopri di più sul Superbonus cliccando qui

 

Vuoi registrare il tuo immobile e iniziare la pratica del superbonus 110%? Clicca qui

Vuoi registrarti sulla piattaforma come Tecnico? Clicca qui

Vuoi scoprire di più su Portale Bonus 110%? Clicca qui